You are here

Governance dell’EU-OSHA

Governance of EU-OSHA

La governance è il processo con cui si stabiliscono la direzione e gli obiettivi strategici e con cui viene garantita la responsabilità.

L’EU-OSHA è un’organizzazione tripartita che si impegna a rispettare i principi della buona governance. La buona governance comprende una serie di elementi quali l’apertura, la tempestività, la trasparenza, la conformità, l’efficacia, l’efficienza e la responsabilità.

In quanto parte di un’agenzia dell’UE, il consiglio di amministrazione e il suo comitato esecutivo insieme al direttore esecutivo svolgono un ruolo fondamentale nell’attuazione dei principi della buona governance.

Perché la governance è importante

La buona governance garantisce che le attività dell’Agenzia rispecchino gli interessi generali, soddisfino le aspettative delle parti interessate e siano pertinenti per i soggetti coinvolti, oltre ad assicurare che le risorse umane e finanziarie per raggiungere gli obiettivi vengano ripartite in modo efficiente ed efficace. Migliorando la trasparenza, la buona governance promuove la responsabilità nei confronti delle parti interessate e dei cittadini dell’UE.

Le sezioni seguenti descrivono in che modo l’EU-OSHA realizza la buona governance.

Principali responsabili delle decisioni

Il direttore esecutivo: il consiglio di amministrazione nomina il direttore esecutivo dell’Agenzia in conformità del regolamento istitutivo. Il mandato del direttore esecutivo dura cinque anni e può essere rinnovato solo una volta.

Il direttore esecutivo attuale è la dott.ssa Christa Sedlatschek, che è responsabile della gestione dell’Agenzia, con il sostegno dei membri del personale di grado più elevato, e risponde al consiglio di amministrazione.

Il consiglio di amministrazione: il consiglio di amministrazione stabilisce le strategie e gli obiettivi dell’Agenzia e chiama a rispondere il direttore esecutivo. È composto da rappresentanti degli Stati membri dell’UE di:

  • governi,
  • datori di lavoro,
  • lavoratori,
  • nonché da rappresentanti della Commissione europea.

Il Parlamento europeo nomina un esperto indipendente senza diritto di voto.

Alle riunioni del consiglio di amministrazione partecipano, in veste di osservatori, anche rappresentanti dei paesi EFTA-SEE.

Il ruolo di presidente del consiglio di amministrazione è ricoperto a rotazione dai rappresentanti dei tre gruppi d’interesse, vale a dire i governi, i datori di lavoro e i lavoratori.

Il comitato esecutivo: si tratta di un gruppo direttivo ristretto composto da membri del consiglio di amministrazione, che sorveglia l’elaborazione e l’attuazione delle decisioni del consiglio stesso.

I gruppi consultivi forniscono all’Agenzia orientamenti strategici e riscontri sui lavori svolti. I loro membri sono nominati dal consiglio di amministrazione e comprendono persone appartenenti a gruppi di lavoratori e di datori di lavoro nonché al governo.

Trasparenza e responsabilità

La trasparenza è un presupposto indispensabile della responsabilità.

Per assicurare la trasparenza, l’Agenzia mette a disposizione del pubblico documenti chiave, fra cui la strategia istituzionale, i documenti di programmazione e le relazioni di attività, i conti e i bilanci annuali e le relazioni della Corte dei conti.

Il direttore esecutivo, i membri del personale di grado più elevato e i membri del consiglio di amministrazione devono dichiarare i propri interessi (leggi la politica dell’EU-OSHA sui conflitti di interesse). I verbali delle riunioni del consiglio di amministrazione sono a disposizione del pubblico.

È prevista una serie di accordi in materia di responsabilità.

In qualità di ordinatore, il direttore esecutivo deve richiedere al Parlamento europeo, su raccomandazione del Consiglio, il discarico in relazione all’esecuzione del bilancio.

Il consiglio di amministrazione svolge anche un ruolo importante nell’adozione della relazione annuale di attività del direttore esecutivo e nella formulazione di un parere sui conti annuali. Inoltre, decide in merito all’assunzione e al rinnovo dell’incarico del direttore esecutivo e adotta la strategia istituzionale, i documenti di programmazione e i bilanci annuali dell’Agenzia.

L’Agenzia fa assegnamento su una serie di norme di controllo interno finalizzate a garantire il conseguimento dei suoi obiettivi. Di conseguenza, l’Agenzia definisce la struttura organizzativa e i sistemi di controllo interno in linea con le norme e con il contesto di rischio in cui opera.

Nell’ambito dei sistemi di controllo interno applicati per garantire la legittimità e la regolarità, l’Agenzia adotta misure specifiche per prevenire e rilevare condotte fraudolente, compresa una strategia antifrode.

L’EU-OSHA è soggetta ad audit interni ed esterni che forniscono consulenza autonoma, pareri e raccomandazioni sulla qualità e sul funzionamento dei sistemi di controllo interno e sulla conformità dell’Agenzia ai regolamenti dell’UE in materia finanziaria e di altra natura.

Il consiglio di amministrazione ha adottato il Codice europeo di buona condotta amministrativa.

Composizione del consiglio di amministrazione e del comitato esecutivo e informazioni sul loro ruolo