You are here

CLP – Classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele

Il regolamento CLP (classificazione, etichettatura e imballaggio) (CE) 1272/2008 adegua la precedente normativa UE al GHS (Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche), un sistema delle Nazioni Unite volto a individuare le sostanze chimiche pericolose e a informare gli utenti dei relativi pericoli. Presenta anche nessi con la normativa REACH

Il GHS (Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche) è stato adottato da molti paesi in tutto il mondo ed è ora utilizzato anche come base per le norme internazionali e nazionali in materia di trasporto di merci pericolose.

I pericoli che le sostanze chimiche comportano sono comunicati attraverso indicazioni e pittogrammi standard sulle etichette e nelle schede di dati di sicurezza.

Nuovi termini hanno sostituito quelli obsoleti:

  • "mixtures" (miscele) invece di "preparations" (preparati);
  • "hazardous" (pericoloso) invece di "dangerous" (pericoloso);
  • pittogrammi invece di simboli;
  • indicazioni di pericolo invece di frasi di rischio;
  • consigli di prudenza invece di istruzioni di sicurezza;
  • le avvertenze (ad es. Pericolo, Attenzione) sostituiscono le indicazioni di pericolo.

Nuovi pittogrammi in un riquadro rosso sostituiscono gradualmente i tradizionali simboli di pericolo arancioni.

Scarica il nostro poster e l'opuscolo sulla spiegazione dei pittogrammi di pericolo

Guarda Napo in.... Attenzione ai prodotti chimici!


© Consorzio Napo

  • CLP - Guidance for employers and workers - Chemical labels are changing – How will this affect you? (CLP - Orientamenti per datori di lavoro e lavoratori: le etichette dei prodotti chimici stanno cambiando. In che modo ti riguarda?) EN; FR ; DE
  • CLP - poster – New chemical labelling - CLP pictograms and hazard classes (CLP - Nuova etichettatura delle sostanze chimiche: pittogrammi e classi di pericolo CLP) EN; FR; DE
  • CLP - opuscolo Chemical labels are changing How will this affect you? (Le etichette delle sostanze chimiche stanno cambiando. In che modo ti riguarda?) EN; FR; DE

Classificazione

Nella maggior parte dei casi, i fornitori devono decidere in merito alla classificazione di una sostanza o miscela. Si tratta della cosiddetta autoclassificazione.

In alcuni casi, la decisione sulla classificazione di una sostanza chimica è adottata a livello di UE per garantire un'adeguata gestione dei rischi. Solitamente questo avviene per le sostanze più pericolose: cancerogene, mutagene, tossiche per la riproduzione o sensibilizzanti delle vie respiratorie, biocidi o prodotti fitosanitari. Tutte le classificazioni delle sostanze armonizzate in passato in conformità alla normativa precedente (direttiva sulle sostanze pericolose) sono state convertite in classificazioni armonizzate ai sensi del regolamento CLP. I fornitori sono obbligati ad applicare le suddette classificazione ed etichettatura armonizzate.

Punti chiave

  • Prestare attenzione alle nuove etichette e alle schede di dati di sicurezza (SDS)
  • Formare i lavoratori affinché comprendano e riconoscano le informazioni riportate sulle nuove etichette
  • Verificare che l'uso della sostanza o miscela sia riportato nelle SDS e che non sia sconsigliato
  • Seguire le indicazioni fornite sulle nuove etichette e nelle schede di dati di sicurezza
  • Verificare se la classificazione è stata modificata
  • Valutare i rischi per i lavoratori e aggiornare le valutazioni dei rischi relative al luogo di lavoro, se necessario
  • Per i datori di lavoro, comunicare tali modifiche ai lavoratori
  • In caso di domande circa la nuova etichetta o la scheda di dati di sicurezza, rivolgersi al proprio fornitore

Fonte: DG Occupazione

Etichettatura

I fornitori sono tenuti a etichettare una sostanza o miscela contenuta in un imballaggio ai sensi del regolamento CLP prima di immetterla sul mercato quando:

  • una sostanza è classificata come pericolosa;
  • una miscela contiene una o più sostanze classificate come pericolose, al di sopra di una determinata soglia.


Articolo OSH wiki sull'etichettatura dei prodotti chimici

Quando entrerà pienamente in vigore il regolamento?

Il regolamento CLP è entrato in vigore il 20 gennaio 2009 e sostituirà gradualmente la classificazione e l'etichettatura della direttiva sulle sostanze pericolose (67/548/CEE) e della direttiva sui preparati pericolosi (1999/45/CE). Entrambe le direttive saranno abrogate il 1° giugno 2015.

Date chiave:

  • 1° dicembre 2010: obbligo di riclassificazione delle sostanze
  • 1° dicembre 2012: obbligo di etichettatura delle sostanze già presenti sul mercato in conformità al regolamento CLP
  • 1° giugno 2015 : obbligo di classificazione delle miscele (in precedenza denominate preparati) ai sensi del regolamento CLP
  • 1° giugno 2017 obbligo di rietichettatura e reimballaggio dei prodotti già immessi sul mercato

Inventario delle classificazioni e delle etichettature

L'inventario delle classificazioni e delle etichettature (C&L) è una banca dati contenente informazioni di base sulla classificazione e sull'etichettatura di sostanze notificate e registrate, ricevute da fabbricanti e importatori. Contiene inoltre l'elenco delle classificazioni armonizzate giuridicamente vincolanti (Allegato VI al regolamento CLP). Questa banca dati è istituita e mantenuta dall'ECHA.

Gli Stati membri, i fabbricanti, gli importatori e gli utilizzatori a valle possono proporre l'armonizzazione della classificazione e dell'etichettatura di una sostanza in tutta l'Unione europea. Le relative informazioni, inoltre, saranno disponibili nell'inventario. Il regolamento CLP presenta forti nessi con il regolamento REACH.

Ulteriori informazioni