You are here

CLP - Classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele

Il regolamento CLP (CE) n. 1272/2008 allinea la precedente legislazione UE al GHS (Sistema mondiale armonizzato di classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche), un sistema delle Nazioni Unite per identificare le sostanze chimiche pericolose e informare gli utilizzatori in merito a tali pericoli. Ha anche collegamenti con la legislazione REACH. Il regolamento CLP è entrato in vigore il 20 gennaio 2009 e ha sostituito progressivamente la direttiva sulla classificazione ed etichettatura delle sostanze pericolose (67/548/CEE) e la direttiva sui preparati pericolosi (1999/45/CE). Entrambe le direttive sono state abrogate il 1° giugno 2015.

Il GHS è stato adottato da molti paesi in tutto il mondo ed è ora utilizzato anche come base per le norme sul trasporto internazionale e nazionale di merci pericolose.

I pericoli derivanti dalle sostanze chimiche sono comunicati attraverso le segnalazioni e i pittogrammi riportati sulle etichette e sulle schede di dati sulla sicurezza.

I nuovi pittogrammi con cornice rossa sostituiscono i noti simboli di pericolo arancioni.

I vecchi termini sono stati sostituiti da nuovi termini:

  • miscele al posto di preparati;
  • «hazardous» al posto di «dangerous» nella versione inglese, traducibili entrambi con pericoloso;
  • pittogrammi al posto di simboli;
  • frasi di pericolo al posto di frasi di rischio;
  • frasi di precauzione al posto di frasi di sicurezza.
  • Le indicazioni di pericolo sono sostituite da segnalazioni (p. es. Pericolo, Avvertenza)

 

Esegui il download del nostro poster e opuscolo sulla spiegazione dei pittogrammi di pericolo

Guarda Napo in... Attenzione ai prodotti chimici!


© Napo Consortium

Classificazione

Nella maggior parte dei casi, i fornitori devono decidere in merito alla classificazione di una sostanza o di una miscela. Tale processo viene definito autoclassificazione.

In alcuni casi, la decisione sulla classificazione delle sostanze è presa a livello comunitario per garantire un’adeguata gestione dei rischi. Gli Stati membri, i fabbricanti, gli importatori e gli utilizzatori a valle possono proporre la classificazione ed etichettatura di una sostanza da armonizzare in tutta l’Unione europea. Le informazioni saranno inoltre rese disponibili nell’inventario C&L.

Si tratta in genere delle sostanze più pericolose: sostanze cancerogene, mutagene, tossiche per la riproduzione o sensibilizzanti delle vie respiratorie, biocidi o prodotti fitosanitari. Tutte le classificazioni precedentemente armonizzate ai sensi della legislazione precedente (direttiva sulle sostanze pericolose) sono state convertite in classificazioni armonizzate CLP. I fornitori sono tenuti ad applicare questa classificazione ed etichettatura armonizzata.

Punti salienti

  • Prestare attenzione alle nuove etichette di pericolo e alle nuove schede di dati sulla sicurezza.
  • Formare i lavoratori a comprendere e riconoscere le informazioni sull’etichettatura CLP.
  • Verificare che l’uso della sostanza o miscela sia coperto dalla scheda dei dati di sicurezza e che non sia sconsigliato.
  • Attenersi alle indicazioni riportate sulle nuove etichette e nelle schede di dati sulla sicurezza.
  • Controllare se la classificazione è cambiata.
  • Valutare i rischi per i lavoratori e aggiornare le valutazioni dei rischi sul posto di lavoro, se necessario.
  • Se sei un datore di lavoro, comunica queste modifiche ai tuoi lavoratori.
  • In caso di domande sulla nuova etichetta o sulla nuova scheda dei dati di sicurezza, rivolgersi al fornitore.

Fonte: DG Occupazione.

Pagine web dell’ECHA sulla classificazione delle sostanze e delle miscele (23 lingue UE)

Etichettatura

I fornitori devono etichettare una sostanza o una miscela contenuta nell’imballaggio in base al regolamento CLP prima di immetterla sul mercato o quando:

  • una sostanza è classificata come pericolosa;
  • una miscela contiene una o più sostanze classificate come pericolose oltre una certa soglia.

Articolo OSHwiki sull’etichettatura delle sostanze chimiche

Pagine web dell’ECHA sull’etichettatura e l’imballaggio (23 lingue UE)

Inventario delle classificazioni e delle etichettature

L’inventario della classificazione ed etichettatura (C&L) è una banca dati contenente informazioni di base sulla classificazione ed etichettatura delle sostanze notificate e registrate ricevute dai fabbricanti e dagli importatori. Contiene inoltre l’elenco delle classificazioni armonizzate giuridicamente vincolanti (Allegato VI al regolamento CLP). È stato istituito ed è gestito dall’ECHA.

Ulteriori informazioni