You are here

Pilastro europeo dei diritti sociali: il sostegno dell’EU-OSHA

L’EU-OSHA appoggia in tutto e per tutto il pilastro europeo dei diritti sociali, che si adopera per garantire ambienti di lavoro sani, sicuri e adeguati in Europa.

Il pilastro europeo dei diritti sociali, proclamato congiuntamente il 17 novembre 2017 dal Parlamento, dal Consiglio e dalla Commissione europei, promuove un elevato livello di tutela dei lavoratori, indipendentemente dall’età, dai rischi per la sicurezza e la salute sul lavoro (SSL).

È un concetto particolarmente importante nell’ambito del pilastro europeo, che mira a garantire diritti sociali fondamentali, tra cui condizioni di lavoro eque, pari opportunità e accesso al mercato del lavoro. Uno dei suoi 20 principi chiave stabilisce che «i lavoratori hanno diritto a un ambiente di lavoro adeguato alle loro esigenze professionali e che consenta loro di prolungare la partecipazione al mercato del lavoro».

Una vita professionale più lunga e sana può ridurre il tasso di precarietà, migliorando nel contempo la produttività. Un buon livello di salute e sicurezza sul lavoro comporta infatti numerosi vantaggi, come la diminuzione di assenze per malattia e dei costi di assistenza sanitaria, il mantenimento in attività dei lavoratori più anziani, la promozione di metodi e tecnologie di lavoro più efficienti e il contributo al raggiungimento di un maggiore equilibro tra lavoro e vita privata.

Verso un pilastro europeo dei diritti sociali

Scarica tutto il materiale promozionale sul pilastro europeo dei diritti sociali