Una risposta nazionale e locale alle sfide dell’economia delle piattaforme in Italia

Keywords:

I diritti dei lavoratori delle piattaforme digitali in materia di sicurezza e salute sul lavoro, orario di lavoro e retribuzione non sono fissati in modo chiaro nel diritto del lavoro della maggior parte dei paesi dell’Unione europea.  

Questo studio di caso evidenzia gli elementi principali della legislazione italiana applicabile al lavoro tramite piattaforme digitali e dell’iniziativa del Comune di Bologna volta a tutelare i lavoratori delle piattaforme (principalmente gli addetti alle consegne a domicilio di cibo) attraverso una «Carta dei diritti fondamentali dei lavoratori digitali nel contesto urbano». La Carta, adottata su base volontaria a livello regionale, ha influenzato anche l’attività legislativa nazionale volta al riconoscimento dei diritti dei lavoratori autonomi delle consegne a domicilio. Questo documento è diventato un modello per altre regioni italiane e potrebbe rappresentare una fonte d’ispirazione per i decisori politici di tutta Europa.

Secondo i portatori di interessi, varie piattaforme hanno aderito alla Carta, consentendo di migliorare le condizioni di lavoro dei lavoratori delle consegne. Le misure raccomandate dovrebbero essere estese anche ad altre tipologie di lavoratori delle piattaforme.   

Scaricare in: en