Presidenza croata dell’UE

La presidenza del Consiglio dell’UE è condivisa tra i governi nazionali dei 28 Stati membri ed è trasferita da uno Stato membro ad un altro con cadenza semestrale, il 1° gennaio e il 1° luglio di ogni anno. L’ufficio di presidenza ha una responsabilità significativa: durante il suo mandato, lo Stato membro ospitante presiede le riunioni del Consiglio dell’UE, uno dei principali organi decisionali dell’Unione. La presidenza ha inoltre la responsabilità di assicurare che gli Stati membri lavorino in armonia, negoziando compromessi quando necessario e agendo in ogni momento nell’interesse dell’Unione europea nel suo complesso.

Il programma di lavoro della presidenza viene condiviso da tre Stati membri (il «trio di presidenza») per un periodo di 18 mesi. La presidenza stabilisce obiettivi dettagliati che intende raggiungere durante il suo periodo in carica e, con gli altri membri del trio di presidenza, definisce gli obiettivi a lungo termine che non possono realisticamente essere raggiunti in soli sei mesi.

Il 1° gennaio 2019 la Croazia ha assunto la presidenza del Consiglio dell’UE. Sulla scia della Romania e della Finlandia, essa mira a raggiungere gli obiettivi stabiliti nel programma congiunto del trio.

Con lo slogan «Un’Europa forte in un mondo di sfide», le priorità della presidenza semestrale croata sono un’Europa che cresce, un’Europa che collega, un’Europa che protegge e un’Europa influente.

La presidenza croata si allinea alla nuova agenda strategica per il 2019-2024 del Consiglio europeo e ai suoi orientamenti politici per la nuova Commissione europea.

La presidenza si concentra sul rafforzamento dell’agenda della digitalizzazione nonché sul sostegno alla competitività dell’industria europea e delle piccole e medie imprese. La promozione della parità tra donne e uomini, l’emancipazione femminile nella società e nel mercato del lavoro e la creazione di migliori opportunità per i giovani costituiscono ulteriori obiettivi da perseguire.

La presidenza croata ha dichiarato il suo impegno a rafforzare il pilastro europeo dei diritti sociali, inteso a garantire a tutti i cittadini dell’UE l’accesso a un’ampia serie di diritti, tra cui assistenza sanitaria, retribuzioni e condizioni di lavoro eque, apprendimento permanente e un buon equilibrio tra vita professionale e vita privata.

Visita il sito web della presidenza croata dell’UE

Guarda il video: «Che cos’è la presidenza del Consiglio e come funziona?»