Presidenza tedesca dell’UE

La presidenza del Consiglio dell’UE è condivisa tra i governi nazionali dei 28 Stati membri ed è trasferita da uno Stato membro ad un altro con cadenza semestrale, il 1° gennaio e il 1° luglio di ogni anno. L’ufficio di presidenza ha una responsabilità significativa: durante il suo mandato, lo Stato membro ospitante presiede le riunioni del Consiglio dell’UE, uno dei principali organi decisionali dell’Unione. La presidenza ha inoltre la responsabilità di assicurare che gli Stati membri lavorino in armonia, negoziando compromessi quando necessario e agendo in ogni momento nell’interesse dell’Unione europea nel suo complesso.

Il programma di lavoro della presidenza viene condiviso da tre Stati membri (il «trio di presidenza») per un periodo di 18 mesi. La presidenza stabilisce obiettivi dettagliati che intende raggiungere durante il suo periodo in carica e, con gli altri membri del trio di presidenza, definisce gli obiettivi a lungo termine che non possono realisticamente essere raggiunti in soli sei mesi.

Il 1o luglio 2020 la Germania assumerà la presidenza del Consiglio dell’UE. La Germania è il primo paese di un nuovo trio e collaborerà da vicino con il Portogallo e la Slovenia, che a turno deterranno la presidenza nel 2021.

Aiutare l’Europa a combattere la pandemia del coronavirus e a riprendersi economicamente dalle sue conseguenze è sicuramente tra massime priorità della presidenza tedesca. Tuttavia, i cambiamenti climatici e la trasformazione digitale restano saldamente all’ordine del giorno.

Fra gli altri temi si annoverano:

  • le politiche sull’industria e sulle piccole e medie imprese;
  • maggiori tutele per i lavoratori a basso reddito e stagionali;
  • la promozione di cambiamenti sociali equi per l’economia, la società e il mercato del lavoro in Europa;
  • un ruolo di primo piano sulla tabella di marcia sugli agenti cancerogeni, un progetto d’azione per sensibilizzare e per promuovere lo scambio di buone prassi al fine di prevenire o ridurre i rischi derivanti dall’esposizione ad agenti cancerogeni sul lavoro.

Oltre a cooperare con i partner del trio, la presidenza tedesca lavorerà a stretto contatto con la Commissione europea. Le priorità della Commissione sono stabilite nel suo programma di lavoro modificato per il 2020 e nel suo piano per la ripresa dalla crisi causata dal coronavirus.

Visita il sito web della presidenza tedesca dell’UE

Guarda il video: «Che cos’è la presidenza del Consiglio e come funziona?»