You are here

Tumori professionali

Uno dei principali problemi di salute nei posti di lavoro in Europa e in tutto il mondo è rappresentato dai tumori professionali. Questi sono responsabili di circa il 53 % di tutti i decessi lavoro-correlati nell’UE e in altri paesi sviluppati. Secondo la tabella di marcia sugli agenti cancerogeni, si registrano ogni anno circa 120 000 casi di tumori professionali a seguito dell’esposizione ad agenti cancerogeni nei luoghi di lavoro nell’UE, 80 000 dei quali con esito fatale.

Tuttavia, le radiazioni, lo stress e altri fattori legati all’organizzazione e alle condizioni di lavoro sono stati altresì tutti associati all’insorgenza di tumori professionali. Inoltre, prove sempre più evidenti rivelano che il cancro potrebbe essere causato dall’esposizione professionale a interferenti endocrini (ad esempio, alcuni pesticidi) o a nanomateriali.

Questi dati statistici allarmanti hanno portato ad intraprendere delle azioni. Nell’ambito di una nuova iniziativa in materia di sicurezza e salute sul posto di lavoro, la Commissione europea si è impegnata a favore della protezione dei lavoratori dai tumori professionali. Questo obiettivo verrà raggiunto in parte attraverso la revisione della direttiva sulla protezione dei lavoratori dagli agenti cancerogeni e mutageni al fine di stabilire limiti di emissione per le sostanze chimiche cancerogene più comuni nei luoghi di lavoro in Europa.