You are here

Osservatorio europeo dei rischi

L'obiettivo dell'Osservatorio europeo dei rischi (ERO) dell'EU-OSHA è quello di identificare i rischi nuovi ed emergenti nella sicurezza e nella salute sul luogo di lavoro al fine di migliorare la tempestività e l'efficacia delle misure preventive.

Per raggiungere quest'obiettivo, l'Osservatorio europeo dei rischi (ERO) offre una panoramica sulla sicurezza e la salute sul lavoro in Europa, descrive le tendenze e i fattori soggiacenti, e anticipa le trasformazioni nel lavoro e il loro probabile effetto sulla sicurezza e la salute sul lavoro.

Obiettivi

Poiché la nostra società evolve sotto l'influenza della nuova tecnologia e delle mutevoli condizioni economiche e sociali, anche i luoghi di lavoro, le pratiche e i processi di lavoro sono in costante trasformazione. Queste nuove situazioni comportano, per i lavoratori e i datori di lavoro, nuovi rischi e nuove sfide che, a loro volta, richiedono approcci politici, amministrativi e tecnici che garantiscano elevati livelli di sicurezza e salute sul lavoro.

Una prevenzione efficace può contribuire in misura significativa all'obiettivo generale di Europa 2020, vale a dire raggiungere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva e aumentare il tasso di occupazione dal 69 % al 75 %. Poiché molta gente abbandona il mercato del lavoro a causa della scarsa sicurezza e salute sul lavoro, migliorare la previsione dei rischi è fondamentale per perfezionare la loro prevenzione e garantire vite lavorative sostenibili e tassi di occupazione più elevati.

Le successive strategie europee sulla salute e la sicurezza sul lavoro hanno individuato la necessità di prepararsi per queste nuove circostanze e hanno sottolineato che:

"l'anticipazione dei rischi nuovi ed emergenti, sia che si tratti di quelli legati alle innovazioni tecniche o di quelli dovuti alle evoluzioni sociali, è indispensabile per la gestione dei rischi stessi.
Essa esige, innanzitutto, un osservatorio permanente dei rischi basato su una raccolta sistematica di informazioni e di pareri scientifici." (Strategia comunitaria sulla salute e la sicurezza sul lavoro 2002-2006)

Quest'esortazione affinché l'EU-OSHA istituisse un Osservatorio europeo dei rischi per svolgere tali compiti è stata seguita nella successiva Strategia comunitaria 2007-2012, che ha evidenziato l'importanza dell'anticipazione dei rischi e ha chiesto all'Osservatorio dell'Agenzia di assumersi la responsabilità di una serie di iniziative.

L'ultima strategia europea, il Quadro strategico dell'UE in materia di salute e sicurezza sul lavoro 2014-2020, porta avanti questo tema invitando a sostenere le conclusioni dell'Osservatorio europeo dei rischi.

Come funziona l'Osservatorio europeo dei rischi

L'ERO aggiunge valore raccogliendo e analizzando informazioni, contestualizzandole (in particolare in relazione all'agenda sociale europea e alla Strategia comunitaria), cercando di individuare tendenze per "anticipare il cambiamento" e comunicando efficacemente le questioni chiave al nostro pubblico target: responsabili politici e ricercatori. Inoltre, uno dei nostri obiettivi è anche quello di stimolare il dibattito e la riflessione fra i gruppi d'interesse dell'EU-OSHA e di fornire una piattaforma per il dibattito fra esperti e responsabili politici a vari livelli.

Le informazioni dovevano identificare rischi nuovi ed emergenti che possono avere origine da diverse fonti, come ad esempio i dati dei registri ufficiali, la letteratura di ricerca, le previsioni di esperti o i dati di indagini. Per abbracciare tutte queste potenziali fonti di informazioni, organizziamo le nostre attività attorno a tre settori di base:


Condividi su: