Sostituzione della resina pericolosa con la stampa 3D per la fabbricazione di stampi
18/06/2018 Digita: Studi di casi concreti 9 pagine

Sostituzione della resina pericolosa con la stampa 3D per la fabbricazione di stampi

Keywords:Sostanze pericolose, Carcinogens, Campagna 2018-2019

Un produttore di profumi e preparazioni da toeletta in Croazia ha scelto di sostituire una sostanza altamente pericolosa, le resine epossidiche, con un’alternativa meno dannosa. Sebbene il processo di produzione rispettasse già i regolamenti vigenti, l’impresa ha deciso che valeva la pena passare alla stampa 3D se questa avesse protetto la salute dei suoi lavoratori. Con questa sostituzione si è ridotto sensibilmente il rischio di sviluppare, ad esempio, dermatiti allergiche da contatto e asma professionale, e sono aumentati notevolmente i livelli di produttività dei lavoratori.

Download
download

Ulteriori pubblicazioni su questo argomento