Realizzazione di campagne di sensibilizzazione sull’esposizione ad agenti cancerogeni sul luogo di lavoro – Campagna “No Time to Lose” (Non c’è tempo da perdere).
27/06/2018 Digita: Studi di casi concreti 5 pagine

Realizzazione di campagne di sensibilizzazione sull’esposizione ad agenti cancerogeni sul luogo di lavoro – Campagna “No Time to Lose” (Non c’è tempo da perdere).

Keywords:Work-related cancer, Sostanze pericolose, Campagna 2018-2019

Questo studio di caso ruota attorno al modo in cui l’Institution of Occupational Safety and Health (IOSH) (Istituto per la sicurezza e salute sul lavoro) ha organizzato la campagna “No Time to Lose” (Non c’è tempo da perdere) per contribuire a combattere i tumori professionali. Attraverso il sostegno di oltre 220 organizzazioni e la collaborazione con partner in tutto il mondo, la campagna è riuscita ad avere un impatto globale, con la firma di più di 100 imprese di alto profilo a favore dell’impegno della campagna di gestire le esposizioni sul luogo di lavoro. Altri fattori di successo sono stati un’attenta pianificazione e una consultazione approfondita, nonché l’integrazione dei riscontri pervenuti dai settori interessati nel materiale della campagna. Il successo della campagna è in parte attribuito alla valutazione continua. La campagna riguarda importanti fattori di rischio quali le emissioni dei motori diesel, l’amianto, la radiazione solare e la polvere di silice cristallina.

Download in:EN

Ulteriori pubblicazioni su questo argomento