Multilinguismo presso l’EU-OSHA

photo: Tom via pixabay.com

Il multilinguismo è un elemento vitale per una comunicazione inclusiva nell’Unione europea e per qualsiasi organizzazione paneuropea. Rendere disponibili le informazioni, le analisi e gli strumenti sviluppati dall’EU-OSHA in più lingue significa per l’Agenzia poter raggiungere un maggior numero di persone.

Superare le barriere linguistiche

L’EU-OSHA si adopera affinché i suoi messaggi abbiano la più ampia diffusione possibile, integrando il multilinguismo nelle sue attività quotidiane. L’agenzia partecipa inoltre a progetti innovativi in questo ambito in collaborazione con altre organizzazioni dell’UE.

Per l’EU-OSHA, il multilinguismo è sia un principio fondamentale da rispettare sia una scelta pragmatica che contribuisce a realizzare la sua missione.

L’obiettivo dell’EU-OSHA è quello di pensare in modo creativo e lavorare in modo efficace sotto il profilo dei costi per garantire che le sue attività siano accessibili ai cittadini dell’UE indipendentemente dalle lingue da essi parlate. Per fare alcuni esempi:

Alcuni materiali prodotti dall’EU-OSHA sono disponibili in 25 lingue europee. Altri, come alcune pubblicazioni, vengono tradotti su richiesta dei punti focali nazionali. I punti focali svolgono un ruolo attivo nel valutare la necessità di traduzioni e nel monitorarne la qualità.

Il sito web istituzionale dell’EU-OSHA

La maggior parte dei contenuti del sito web istituzionale dell’EU-OSHA è multilingue; le sezioni principali, tutte le notizie e i comunicati stampa pubblicati sul sito web istituzionale sono disponibili in 25 lingue.

Nel 2017 l’EU-OSHA, insieme all’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale e al Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea, ha vinto il Premio del Mediatore europeo per la buona amministrazione nella categoria dell’eccellenza nei servizi al cittadino/cliente, per il lavoro innovativo su un progetto inteso ad agevolare la gestione della traduzione di siti web multilingue.

Le campagne Ambienti di lavoro sani e sicuri

Le campagne Ambienti di lavoro sani e sicuri mirano a sensibilizzare l’opinione pubblica in tutta Europa, raggiungendo il maggior numero possibile di persone e di piccole imprese. L’EU-OSHA ritiene importante che tali campagne abbiano un carattere inclusivo, motivo per cui l’Agenzia fa tradurre in 25 lingue tutto il materiale essenziale, compreso il sito web dedicato alle campagne, che costituisce il principale archivio di informazioni e strumenti ad esse correlati. Il resto del materiale e delle pubblicazioni riguardante le campagne viene distribuito ai punti focali, che possono decidere quali ritengono più importanti e chiederne la traduzione.

Contribuire a traduzioni di alta qualità

L’EU-OSHA, insieme al Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea (CdT) e all’Ufficio delle pubblicazioni dell’Unione europea, ha attuato un progetto volto ad aggiornare e ampliare i rispettivi glossari multilingue contenenti la terminologia della sicurezza e della salute sul lavoro (SSL). L’obiettivo era quello di aiutare i traduttori a ottenere versioni coerenti, accurate e aggiornate dei testi relativi alla SSL.

Il thesaurus multilingue è ora integrato con il sistema di gestione dei contenuti del sito web dell’EU-OSHA. Contiene 2000 nuovi termini con traduzioni dirette, definizioni, riferimenti a fonti e contesti, in IATE (la banca dati terminologica interistituzionale dell’Unione europea, gestita dal CdT) e in EuroVoc (il thesaurus multilingue dell’Ufficio delle pubblicazioni). Tutte le traduzioni sono state riviste dai punti focali nazionali dell’Agenzia per garantirne l’accuratezza.

I termini sono utilizzati come parole chiave per le pubblicazioni e altri tipi di contenuti, consentendo ai ricercatori di trovare i dati in materia di SSL in modo più agevole ed efficiente.

Nell’ambito della Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri, l’EU-OSHA ha inoltre elaborato glossari in settori specifici della conoscenza in materia di SSL. Tali glossari sono disponibili sul sito web dedicato alla campagna e nelle relative sezioni del sito web istituzionale.