Notizie in primo piano
25/11/2020

Sono necessarie azioni urgenti per porre fine alla pandemia di violenza contro le donne

Un invito all’azione è il fulcro della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che si celebra in data odierna. La rilevanza del 25 novembre, osservato annualmente come motore globale verso l’eliminazione della violenza di genere, è considerevolmente aumentata con l’impatto allarmante della pandemia.

Sulla base dei dati raccolti prima della pandemia di COVID-19, una donna su tre in Europa ha subito violenza fisica e/o sessuale. Nel frattempo, stiamo assistendo a un incremento nella violenza domestica a livello globale nel contesto dell’attuale crisi sanitaria. Soltanto di recente questa forma di violenza è stata riconosciuta come un problema da affrontare per contribuire a prevenire la violenza e le molestie sul lavoro. Inoltre, la pandemia può aggravare altre forme di violenza contro le donne, quali la violenza contro le operatrici sanitarie, le migranti o le lavoratrici domestiche.

L’EU-OSHA si unisce all’invito per un’azione globale finalizzata a incrementare la consapevolezza e condividere le conoscenze per sostenere lo sviluppo di misure pratiche volte a combattere la violenza di genere.

Con questo articolo, recentemente pubblicato su OSHwiki, abbiamo fatto luce sulla relazione tra la violenza domestica e il luogo di lavoro.

Leggi una proposta di decisione del Consiglio che autorizza gli Stati membri a ratificare la convenzione dell’OIL sulla violenza e le molestie (190).

Anche la nostra infografica sulle molestie sessuali sul lavoro e una sezione web su donne e sicurezza e salute sul lavoro possono aiutarti a sensibilizzare sulla prospettiva di genere, necessaria sul luogo di lavoro.