Notizie in primo piano
05/08/2020

Riconosciuto dalle parti interessate il lavoro svolto dall’EU-OSHA in termini di valore aggiunto in senso europeo

© EU-OSHA 

L’indagine 2020 tra le parti interessate dell’EU-OSHA conferma una percezione positiva del contributo dell’Agenzia all’opera di sensibilizzazione in merito ai rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro (SSL) e all’individuazione di soluzioni in tale ambito nonché a un miglioramento della SSL nel luogo di lavoro, secondo il 90 % degli intervistati.

L’85 % di essi concorda sul fatto che l’Agenzia si ponga le giuste priorità in materia di SSL e l’87 % ritiene che il suo lavoro valorizzi quello svolto da altri, per esempio dagli organismi nazionali dei vari paesi. Il 94 % ha usato il lavoro dell’EU-OSHA in almeno un’occasione.

All’indagine del 2020 hanno partecipato oltre 1 700 parti interessate, principalmente imprese e operatori del settore, seguiti da responsabili delle politiche e ricercatori.  L’indagine evidenzia che nel complesso l’Agenzia centra i propri ambiziosi obiettivi per tutti gli indicatori chiave di prestazione: pertinenza, utilità, valore aggiunto in senso europeo, effetti e prestazione. L’Agenzia ha centrato anche la maggior parte dei propri obiettivi in materia di buona governance.

Leggi i risultati dell’indagine tra le parti interessate nella presentazione in PowerPoint

Visualizza l’infografica sugli indicatori chiave di prestazione dell’EU-OSHA per il 2019