Notizie in primo piano

Back to highlights

Prevenzione dei disturbi muscoloscheletrici nel settore edile

Image

<p>© EU-OSHA / David Tijero Osorio</p>

Spostare carichi, assumere posture disagevoli ed essere esposti a vibrazioni prodotte da macchine sono attività che comportano danni fisici: non sorprende quindi che i lavoratori del settore edile siano soggetti a un maggiore rischio di disturbi muscoloscheletrici.

Un nuovo documento di discussione esamina la questione soffermandosi sull’importanza di un’efficace valutazione dei rischi.

Fa inoltre luce sui progressi che l’Italia sta facendo grazie al regime di incentivi che l’INAIL sta mettendo in atto per la meccanizzazione delle operazioni manuali e l’ammodernamento dell’attrezzatura, con conseguente riduzione dei fattori di rischio in termini di DMS a livello del settore.

 

Leggi il documento di discussione

Vai su OSHwiki per maggiori informazioni sui rischi per la sicurezza nei cantieri edili e relativa prevenzione

Visita il sito Ambienti di lavoro sani e sicuri. Alleggeriamo il carico! e la sezione dedicata ai DMS

 
Share this on: