You are here

Comunicati stampa
COMUNICATO STAMPA - 26/04/2017 - 11:00

Soluzioni innovative per una vita lavorativa sostenibile cui sono stati assegnati riconoscimenti nel corso della cerimonia di conferimento del Premio per le buone pratiche dell’EU-OSHA.

Nella fase di preparazione della Giornata mondiale per la sicurezza e la salute sul lavoro del 28 aprile, si svolgerà a La Valletta, Malta, la cerimonia di conferimento del Premio per le buone pratiche della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri. Organizzato dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA), il Premio mette in luce le misure attuate con successo dalle organizzazioni europee al fine di rendere i loro luoghi di lavoro più sicuri e più sani per i lavoratori di tutte le età — e quindi più produttivi.

Grazie all’attuazione di buone pratiche in materia di gestione dell’età, i datori di lavoro possono proteggere la salute dei lavoratori e salvaguardare il futuro delle proprie imprese.

Il 26 aprile 2017 la presidenza maltese del Consiglio dell’UE ospiterà la cerimonia di conferimento del Premio per le buone pratiche della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri nell’ambito di una conferenza tripartita in materia di sicurezza e salute sul lavoro (SSL) incentrata sul tema “Proteggere i gruppi vulnerabili”. Il concorso, che costituisce un elemento fondamentale della campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età” 2016-2017, intende mettere in luce esempi innovativi di organizzazioni che si adoperano per promuovere una vita lavorativa sostenibile.

Intervenendo alla vigilia della conferenza, il ministro maltese del Dialogo sociale, dei consumatori e delle libertà civili, Helena Dalli, ha dichiarato: “Porre gli interessi dei cittadini al centro di tutte le attività è una priorità essenziale della presidenza maltese. Molti lavoratori europei oltre i 50 anni di età credono che il loro lavoro abbia un impatto negativo sulla salute. Ci auguriamo che i premi incoraggino le imprese maltesi e di tutta l’Unione ad adottare le misure opportune per rendere i luoghi di lavoro più sicuri, più salubri e più equi per i loro lavoratori”.

Commentando l’importanza di condizioni di lavoro sicure e salubri durante l’intera vita lavorativa, Christa Sedlatschek, direttrice dell’EU-OSHA, ha dichiarato: “La forza lavoro europea sta invecchiando e molti paesi stanno innalzando l’età pensionabile. Grazie all’attuazione di buone pratiche in materia di gestione dell’età, i datori di lavoro possono proteggere la salute dei lavoratori e salvaguardare il futuro delle loro imprese. Questo concorso mira a coinvolgere le parti interessate, offrire esempi di interventi di successo e creare una cultura di prevenzione in tutta Europa”.

Le candidature al concorso sono giunte da tutta l’Europa, da organizzazioni di diverse dimensioni operanti in una vasta gamma di settori. Gli esempi premiati ed encomiati erano palesemente efficaci, sostenibili e trasferibili ad altri luoghi di lavoro.

Tra le organizzazioni vincitrici figurano un fabbricante austriaco di prodotti per l’illuminazione che ha creato un nuovo reparto dedicato a favorire una maggiore permanenza dei lavoratori in azienda; un fabbricante tedesco di pneumatici che ha creato una banca dati aziendale delle posizioni e dei requisiti dei lavoratori per migliorare la ridistribuzione e il reintegro dei lavoratori con esigenze specifiche; un’impresa di costruzioni finlandese a conduzione familiare che si è adoperata per azzerare il numero di infortuni gravi sul lavoro entro il 2020; e un costruttore di automobili spagnolo che ha introdotto misure per adattare il lavoro ai singoli lavoratori e valutare i rischi su base individuale.

Collegamenti:

Maggiori informazioni sugli esempi di premi e riconoscimenti nell’opuscolo sul Premio per le buone pratiche

Maggiori informazioni sul Premio per le buone pratiche

Informazioni sul programma della presidenza maltese dell’UE

Visita il sito della campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età”


Note per i redattori

1. In occasione del Premio per le buone pratiche nel contesto della campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2016-2017, sono pervenute 42 candidature da organizzazioni di ogni dimensione provenienti da diversi settori. Complessivamente, sono pervenute 37 candidature nazionali (da 23 paesi) e cinque candidature da partner ufficiali della campagna. Sono state premiate otto candidature nazionali e quella di un partner ufficiale della campagna, mentre hanno ottenuto riconoscimenti otto candidature nazionali e un partner ufficiale della campagna. Ciascuno degli esempi è elencato in prosieguo, con una breve descrizione delle pratiche premiate.

Esempi premiati:

  • VitaS, Belgio: misure di partecipazione per ridurre al minimo i rischi fisici e psicosociali nel settore dell’assistenza sociale.
  • Continental AG, Germania: un programma di natura ergonomica e demografica a livello aziendale in un’importante casa costruttrice di automobili.
  • Heidelberger Druckmaschinen AG, Germania: promozione della salute, del know-how e della flessibilità attraverso un piano di azione partecipativo.
  • PSA Group, Spagna: creazione di posti di lavoro personalizzati nel settore della costruzione di automobili per aumentare l’occupabilità di tutti i lavoratori.
  • MAVIR ZRt, Ungheria: miglioramento della capacità lavorativa dei lavoratori più anziani nel settore energetico.
  • Zumtobel Group AG, Austria: misure atte a mantenere e migliorare la capacità lavorativa nonché a trattenere i lavoratori addetti alla produzione.
  • Rudnik, Serbia: gestione e collaborazione tra i lavoratori di una miniera per ridurre i casi di prepensionamento.
  • Lujatalo Oy, Finlandia: garantire che i lavoratori edili arrivino alla pensione in buono stato di salute.
  • SAP SE, partner ufficiale della campagna: “Run Your Health” — sensibilizzazione dei lavoratori di tutte le età affinché agiscano per la loro salute.

Esempi di riconoscimenti:

  • Struttura di servizio per il ministero dell’Interno, Repubblica ceca.
  • Region Midtjylland (Regione centrale della Danimarca), Danimarca.
  • Tarkett S.p.A., Italia.
  • Vassiliko Cement Works PLC, Cipro.
  • Loders Croklaan, Paesi Bassi.
  • Direzione della polizia Murska Sobota, Slovenia.
  • Duslo, a.s., Slovacchia.
  • Federazione delle industrie tecnologiche finlandesi, Finlandia.
  • Toyota Material Handling, partner ufficiale della campagna.

2. “Ambienti di lavoro sani e sicuri ad ogni età” è una campagna paneuropea aperta alle persone e alle organizzazioni a livello locale, nazionale ed europeo. In oltre 30 paesi europei la campagna è gestita dai punti focali dell’EU-OSHA di ciascun paese ed è sostenuta dai partner nel settore dei media e dai partner ufficiali della campagna — organizzazioni paneuropee e multinazionali.

Per il periodo 2016-2017 l’EU-OSHA promuove una campagna di sensibilizzazione sulla necessità di incoraggiare condizioni di lavoro sicure e sostenibili sin dall’inizio della vita lavorativa dei lavoratori. La campagna favorisce la sensibilizzazione sulle buone pratiche nella gestione della SSL in termini di invecchiamento dei lavoratori e adeguamento del lavoro alle esigenze dei singoli lavoratori al fine di garantirne la partecipazione continua al mercato del lavoro. La campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2016-2017 persegue i seguenti obiettivi:

  • promuovere il lavoro sostenibile e l’invecchiamento in buona salute fin dall’inizio della vita lavorativa;
  • prevenire i problemi di salute nel corso dell’intera vita lavorativa;
  • offrire ai datori di lavoro e ai lavoratori modalità per gestire la sicurezza e la salute sul lavoro nel contesto di una forza lavoro che invecchia; e
  • incoraggiare lo scambio di informazioni e le buone pratiche.

3. L’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) contribuisce a rendere l’Europa un luogo più sicuro, salubre e produttivo in cui lavorare. Oltre a svolgere ricerche, elaborare e distribuire informazioni affidabili, equilibrate e imparziali nel campo della sicurezza e della salute, l’Agenzia organizza campagne paneuropee di sensibilizzazione. Istituita nel 1994 dall’Unione europea, con sede a Bilbao, in Spagna, l’Agenzia riunisce rappresentanti della Commissione europea, dei governi degli Stati membri, delle organizzazioni di datori di lavoro e di lavoratori nonché esperti di spicco in ciascuno dei 28 Stati membri dell’UE e non solo.

Ora potete seguirci su Facebook, Twitter, LinkedIn, YouTube oppure iscrivervi alla nostra newsletter mensile OSHmail. È anche possibile registrarsi per ricevere periodicamente notizie e informazioni dall’EU-OSHA usando i feed RSS.

http://osha.europa.eu

Ufficio stampa - news@osha.europa.eu

Birgit Müller | Stampa internazionale | 34 944 358 359

Marta Urrutia | Stampa spagnola | 34 944 358 357

Brenda O’Brien | Ufficio di collegamento di Bruxelles | 32 2 401 68 59